ONLINE APPLICATION

Alison Brittain: 7 consigli per diventare un Ceo

Alison Brittain, Ceo di Whitbread (azienda proprietaria di brand come Premier Inn e Costa Coffee), ha buoni consigli da dispensare a chi sogna di diventare un Ceo. La manager è una delle sette donne inserite nel FTSE 100 (l’indice azionario delle 100 società più capitalizzate quotate al London Stock Exchange) e durante l’evento FT Women ha elargito le sue dritte per trasformarsi da top manager a Ceo di una grande impresa.

Scopriamo questi sette consigli.

Fa’ la domanda giusta

Secondo la Brittain, fare la domanda giusta al momento giusto è fondamentale. “È incredibile l’effetto a catena che le tue parole possono scatenare nei dipendenti” ha detto la manager, che ha sottolineato l’importanza anche del linguaggio del corpo.
“Devi prestare attenzione a ciò che dici e come lo dici: quando ho fatto un commento che veniva dal cuore, alcune persone hanno cominciato a focalizzarsi sulle mie parole e a concentrare tutte le loro risorse di esse”.

Sii autentico

Don’t be fake” ammonisce Alison Brittain. I motivo? Semplicemente, “non essere autentici è uno spreco di energie preziose”.
L’autenticità, dunque, è un elemento fondamentale per dirigere un’azienda, perché verrà riconosciuta come valore da dipendenti e collaboratori. “Noi sette (si riferisce alle sette Ceo donne) siamo creature rare, particolarmente interessate all’osservazione”.
L’aver saputo far convivere vita privata e vita professionale, poi, è altro aspetto che la Brittain ha indicato come mattone della sua scalata al vertice dell’azienda.

Non circondarti di yes man

Avere un mix di persone capaci fra i collaboratori più stretti, e non solo persone che approvano acriticamente ogni scelta, è cruciale per ogni manager che vuol far crescere la propria azienda. Bisogna infatti saper individuare i punti di forza e di debolezza del proprio business e avere collaboratori in grado di farlo è indispensabile.

Sii fiducioso e sicuro di te

Bisogna credere in sé stessi per arrivare ai vertici: essere competenti non basta. “Probabilmente sei capace, ma devi essere sicuro di te per sviluppare una strategia a lungo termine e dirigere con efficacia l’azienda”.

Fatti crescere… la pellaccia

Alison Britain usa il termine thick skin, pelle dura. “Ne avrai bisogno” avverte.

Sii curioso (per essere innovativo)

La curiosità è “vitale” per fare il “grande salto” verso l’alto: “Devi sapere prevedere il futuro”. E per capire i trend e sviluppare una strategia lungimirante, è necessario avere una curiosità spiccata e non accontentarsi mai. “Premier Inn ha avuto successo per un lungo periodo di tempo. Sarebbe stato facile essere compiaciuti di ciò, ma dalla mia prospettiva ciò che ci ha condotto qui non ci condurrà più in là”.

Apriti alla tecnologia

Conoscenze tecnologiche sempre più approfondite sono essenziali per un leader. Devi considerare in che modo la tecnologia può aiutare la service delivery e la personalizzazione dei servizi, trovo quest’aspetto essenziale e mi considero fortunata sebbene io non sia una tecnologa”.

No Comments Yet.

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.