ONLINE APPLICATION

Social Media e Small Business

Tre modi inattesi in cui i social media possono favorire le piccole imprese

Parliamo spesso dei benefici del marketing apportati dai social media ai bilanci delle piccole imprese, ma quasi mai delle trasformazioni che riguardano il funzionamento interno e le attività amministrative.

È vero che i social media e il marketing online hanno reso le piccole imprese più visibili e in grado di competere meglio in mercati complessi dominati dalle “multinazionali”.

Il marketing attraverso i social media ha esteso, infatti, la capacità dei prodotti e servizi delle piccole imprese di raggiungere mercati in cui non sarebbero stati mai presenti. Tuttavia, ha anche promosso il miglioramento delle piccole imprese, rendendole più efficienti e redditizie per quanto riguarda il funzionamento interno.

Ciò consegue alla possibilità, oggi, di concentrarsi su obiettivi che inducono a mettere in atto le strategie migliori.

I social media hanno consentito alle piccolo imprese di:

  1. Identificare puntualmente i dati statistici e mirare al bersaglio con più precisione

Per le imprese, identificare un target di mercato che sta già dando risposte positive al proprio marchio è un aspetto critico per avere successo.

Prima dell’avvento dei social media, molte piccole imprese potevano non riuscire a trarre immediato vantaggio da questa circostanza, probabilmente a causa di vincoli finanziari o di altro genere che impedivano loro di avere accesso alle informazioni necessarie.

Con i social media, e in particolare attraverso la disponibilità di dati statistici, queste imprese hanno una visione immediata delle preferenze di acquisto del pubblico con la possibilità di rendere più accattivante l’aspetto, l’impressione e la percezione associati ai propri prodotti e servizi.

Le imprese, di conseguenza, possono utilizzare queste informazioni per sviluppare piani in grado di interagire  efficacemente e strategicamente con l’orientamento della gente e per crescere.

  1. Adottare campagne promozionali e sistemi operativi più proficui

Quando le imprese hanno un obiettivo definito, sono meno propense a spendere denaro per scelte che non sono coerenti con i migliori vantaggi per i propri marchi.

Attraverso il marketing associato ai social media, che consente di identificare esattamente i target di mercato e i dati statistici più promettenti, le piccole imprese possono ora gestire meglio le proprie risorse (denaro, innovazione, competenze, ecc.), perché possono indirizzarle con più efficacia ed estendere ulteriormente la capacità di rivolgersi al pubblico in sintonia con le preferenze che emergono dai dati. Così, si sprecano meno risorse e si generano più profitti.

  1. Riconsiderare la visione delle proprie attività economiche e dei marchi

A volte, nonostante il migliore impegno, il modo in cui i consumatori valutano i marchi e quello in cui i marchi vedono se stessi (o vorrebbero) sono in netta antitesi. La verità è che è facile per i titolari di imprese crogiolarsi nella percezione dei propri marchi e nel loro presunto valore.

Chi può biasimarli, quando la maggior parte dei criteri nella formazione del marketing sono indirizzati al modo in cui essi percepiscono le proprie imprese e i mercati in cui vorrebbero inserirsi.

Attraverso i dati statistici di marketing associati ai social media, molte imprese stanno riuscendo ad avere un quadro più chiaro di come i loro marchi sono percepiti dai consumatori; di conseguenza, possono lavorare su come cambiare, migliorare o trarre maggiori benefici da ciò che hanno.

 


 

Kerri-Anne .C. Walker

Master in Arts and Culture Management

No Comments Yet.

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.